Beatrice Cosi

Image
Beatrice Cosi
Body

Fornisci un tuo identikit

Classe 1997, mi chiamo Beatrice, ho 18 anni e frequento il quarto liceo classico. Sono una ragazza sportiva: mi dedico molto alla corsa e alla bicicletta e, fin da bambina, la mia famiglia mi ha trasmesso la passione per l’attività fisica, rimarcando l’importanza di prendersi cura del proprio corpo non solo per l’aspetto fisico ma anche per la propria salute.

Perché hai scelto di iscriverti all’Istituto Gabriele D’Annunzio?

Provenivo da una scuola privata dove i pregiudizi e la non imparzialità erano all’ordine del giorno, e in cui sembrava che spesso venissi giudicata più per come apparivo che per quello che studiavo. Ho voluto, quindi, cambiare e mi è stato consigliato il D’Annunzio, proprio per l’attenzione che riserva agli studenti. Una volta iscritta, le mie attese non sono state deluse ed entrare in questo ambiente ha suscitato in me un cambiamento in positivo sul piano emotivo: in questa scuola c’è un’atmosfera seria che allo stesso tempo mette a proprio agio gli studenti, e non si sente il peso del giudizio. A ogni interrogazione i professori valutano gli allievi come se li conoscessero per la prima volta.

Come riesci a conciliare i tuoi impegni extrascolastici con lo studio?

Quello che ho imparato dal D’Annunzio è che, quando psicologicamente ci si sente sereni e non sotto pressione, si ha la forza di poter fare anche mille cose insieme. Conciliare lo studio con tutto il resto, quindi, per me non rappresenta un problema: riesco a organizzarmi senza alcuna difficoltà.

Che qualità riconosci a questa scuola?

Innanzitutto, secondo il mio parere, è un istituto che sul piano educativo trasmette dei grandi insegnamenti di vita, facendoti capire come, grazie all’impegno, nei momenti di difficoltà sia sempre possibile rialzarsi. Capita a tutti gli studenti di andare male a un’interrogazione o a un compito, ma purtroppo in certe scuole questo sembra pregiudicare tutto il percorso futuro. All’Istituto Gabriele D’Annunzio, invece, i corsi pomeridiani e la disponibilità dei professori ti danno la possibilità di recuperare anche un brutto voto. Inoltre viene dato il giusto valore a ogni singola persona e i docenti valutano realmente le capacità degli studenti. Il clima che si respira, essendo sereno, rende più facile apprendere le nozioni, favorendo il raggiungimento di risultati migliori. Infine, a mio avviso, in questa scuola viene premiata la creatività e si cerca di stimolare negli studenti l’uso della logica piuttosto che della memoria.